Home > Lo Statuto
  1. Scopo dell’associazione è quello stabilito dallo statuto.
  2. Possono diventare associati ordinari dell’associazione persone di ambo i sessi di età non inferiore ai 18 anni.
  3. Possono essere nominati “associati onorari” da parte del consiglio direttivo, coloro i quali si siano resi particolarmente meritevoli verso l’associazione.
  4. Per diventare associati deve essere presentata apposita domanda di ammissione e correlata dalla data di versamento.
  5. Ogni associato è tenuto ad assumere un comportamento irreprensibile per il buon nome e immagine dell’associazione. E’ diritto dovere di ogni associato partecipare alla vita ed alle attività dell’associazione.
  6. Si decade dalla qualità di associato se:
  7. Non si adempie al pagamento della quota
  8. Non ci si applica attivamente per la realizzazione del programma
  9. Se si rinuncia formalmente all’adesione all’associazione
  10. Se si risulta condannati al 3° grado di giudizio
  11. Se si opera contro lo statuto
  12. Il consiglio direttivo è l’organo di gestione dell’associazione. Determina l’eventuale misura di contributi straordinari per iniziative non considerate nella programmazione annuale. Promuove indagini, ricerche ed azioni di interesse collettivo. E’ composto da un minimo di 3 ad un massimo di 11 membri. E’l’organo decisionale permanente dell’associazione per l’attuazione della volontà dell’assemblea degli iscritti.
  13. Si decade dal Direttivo per:
  14. L’associazione può collegarsi e collaborare con altre associazioni, gruppi, partiti, movimenti, onlus e simili che siano affini al proprio statuto.
  15. Modifiche al presente regolamento interno e statuto possono essere proposte:
  16. Dal Presidente
  17. Da almeno la metà del direttivo
  18. Dall’assemblea dei soci
  19. Il presidente delle nuove sezioni aspe sarà coptato nel direttivo regionale.
  20. Le iniziative che si avviano in sicilia dovranno essere prese in visione dal direttivo regionale.
  21. Riguardo la giornata per l’epilessia ( mese di maggio ) deve avere per tutte le sedi una tematica uguale che generalmente viene concordata in sede di assemblea inizio anno.
  22. La quota associativa è di 15, 00.
  23. Il 10% dell’ammontare quote delle sezioni provinciali deve essere versata annualmente alla sezione regionale, la quale destina le somme ad iniziative territoriali o alla stampa e divulgazioni delle informazioni.
  24. Qualora un associato si sposta per interessi dell’associazione ha diritto ad essere rimborsato delle spese sostenute.
  25. Quando il direttivo non avviene in sede o parte del direttivo si sposta per raggiungere lo farà senza gravare sulle casse dell’associazione in quanto tutti i membri percorrono brevi distanze che non incidono esageratamente.
  26. Le entrate dell’unico CF dell’associazione saranno destinate per spese deliberate dal consiglio direttivo.
  27. Tutte le sezioni esistenti e future faranno riferimento all’unico CF.
  28. I referenti delle sezioni territoriali fanno capo al presidente della sezione provinciale di appartenenza, che li rappresenterà in direttivo regionale